Home Approfondimenti Rinnovo patente di guida, costi, modalità e tempistiche

Rinnovo patente di guida, costi, modalità e tempistiche

Quando la patente di guida sta per scadere, è importante sapere tutti i passaggi che bisogna eseguire, in questo modo non ci si trova impreparati per l’attuazione di tale procedura. Una delle scadenze più difficili da rammentare è proprio quella attinente la patente. Ma è fondamentale ricordarlo, per evitare spiacevoli e onerose conseguenze.

Quando rinnovare la patente di guida

Per sapere esattamente quando risulta necessario rinnovare la patente di guida, si deve semplicemente verificare sulla sezione frontale della tessera.

Difatti al punto 4a è specificata la data in cui è stata rilasciata la patente. Invece al 4b è segnalata la scadenza.

Rinnovo patente di guida

Il rinnovo della patente di guida deve essere effettuato ogni 10 anni, fino a quando non si giunge ai 50 anni di età. Coloro che rientrano nella fascia d’età tra i 50 e i 70 anni, devono richiedere il rinnovo ogni 5 anni.

I guidatori tra i 70 e gli 80 anni, avranno invece bisogno del rinnovo della patente di guida ogni 3 anni. Oltre gli 80 anni si riduce, in quanto il rinnovo deve essere fatto ogni 2 anni.
Da ciò si può dedurre quanto il rinnovo possa essere variabile, in base all’età della persona che lo richiede.

Rinnovo patente in base a tipologia ed anni

Come rinnovare la patente di guida

Per quanto concerne il rinnovo della patente B, si può attuare già dal quarto mese anteriore alla data di scadenza posta sul documento. Recandosi direttamente in una scuola guida o a una delegazione ACI, alla Motorizzazione Civile oppure in un ufficio ASL, si potrà sapere chi consultare per il rinnovo della patente di guida.

Tenete però presente che, andando in una scuola guida, i costi risulteranno essere superiori. In compenso per quanto riguarda le tempistiche inerenti l’aspetto burocratico, sicuramente sono molto più rapide rispetto a quelle proposte da altri.

In caso di controllo da parte di Polizia o Carabinieri i documenti che vengono controllati prima di tutti sono la patente ed libretto di circolazione, vanno quindi verificati che siano validi (sono previste delle pesanti sanzioni nel caso non siano in regola) e che la revisione del veicolo sia regolare. Diverso è il discorso del bollo auto dove le verifiche vengono fatte anche a livello telematico dall’agenzia predisposta. Resta poi l’assicurazione che è obbligatoria (RCA) e che deve essere in corso di validità.

Quanto costa il rinnovo della patente

Ecco tutti i costi per il rinnovo della patente di guida:

  • € 16 per la marca da bollo
  • € 10,20 per i diritti della Motorizzazione
  • € 6,80 per la spedizione della patente con posta assicurata

A queste cifre bisogna aggiungere il costo mutabile per fare la visita medica. Quest’ultima, infatti, ha un costo di minimo 60€ e di un massimo di 90€.

Potrebbe interessarti: sanzioni patente scaduta.

Documenti necessari per il rinnovo

Prima di eseguire la visita medica, si devono pagare due bollettini: uno corrispondente al versamento di €10,20 al Ministero dei Trasporti, l’altro di €16 per l’imposta di bollo. Questi versamenti dovranno essere mostrati all’ufficio di competenza, sempre se si sceglie di rinnovare presso la motorizzazione o gli uffici ACI, altrimenti nelle agenzie di disbrigo pratiche auto si paga in contanti una cifra unica che può variare in base al servizio offerto.

Riepilogando, i documenti utili da portare alla visita medica sono:

  • patente di guida
  • passaporto o carta d’identità
  • tessera sanitaria
  • ricevuta dei bollettini pagati
  • due foto tessera
  • certificazioni per ipotizzabili malattie e occhiali da vista.
Articolo precedenteRevisione auto: costi, scadenza e possibilità di verifica direttamente online
Articolo successivoRitiro della carta di circolazione, cause di sospensione del libretto auto